mainSlogopaceclick Blog  · informatica · elettronica · astronomia..

Ripristinare il pannello di Gestione Credenziali su Windows 8 e 10 o la continua richiesta di password di OneDrive

Se avete riscontrato un errore nell'apertura del tool 'Gestione Credenziali' in Windows 8/8.1/10, saprete che senza un qualche ripristino risulta impossibile anche solo leggere le password salvate.

Questo errore può ripercuotersi anche su altre applicazioni del sistema, come OneDrive o i gestori di posta (ovviamente oltre ai Browser, che utilizzano l'archivio crittografato di questo tool per memorizzare le password dei siti visitati) che potrebbero RICHIEDERE la password ad OGNI ACCESSO, poiché non riescono a memorizzarla correttamente.

 

 undefined

L'errore in questo caso è spesso il (Credential Manager Error) 0x80070057.

INNANZITUTTO VI ANTICIPO CHE PER IL RIPRISTINO VERRANNO PERSE TUTTE LE PASSWORD SALVATE DAI BROWSER, CHE QUINDI DOVRANNO ESSERE REINSERITE NEI VARI SITI.

INOLTRE SI DOVRA' PROCEDERE AL REINSERIMENTO PASSWORD ANCHE PER LE APPLICAZIONI DI SISTEMA COME OneDrive o Outlook.

LA NOTA POSITIVA E' CHE SE AVETE EFFETTUATO L'ACCESSO CON IL VOSTRO ACCOUNT MICROSOFT (insomma se l'account in uso sul PC è connesso al vostro LiveID online) E AVETE ATTIVATO DA PANNELLO IMPOSTAZIONI LA SINCRONIZZAZIONE DELLE PASSWORD TRA PC, ALLORA BASTERA' ASPETTARE CHE IL SISTEMA (nel giro di qualche ora - e riavvio :) SCARICHI IN AUTOMATICO IL DATABASE DAL CLOUD.

Cosa fare per ripristinarlo?

1. Aprire una finestra di Questo PC

2. Andare in C:\Users\<il vostro nome utente>\AppData\Roaming\Microsoft\Protect
    (nota: se non trovate la cartella AppData, attivate la visione dei file nascosti dalla barra Visualizza)

3. All'interno troverete una cartella che inizia per S-1...

4. Cancellatela e RIAVVIATE.

Il sistema ri-creerà la cartella (che contiene il Vault delle password) che inizialmente sarà vuota.

Come detto sopra, dopo qualche tempo sarà riscaricata dal cloud se lo avevate attivato.

 

In questo modo il sistema RIPRISTINERA' la corretta struttura per le 'Credenziali Web' del 'Gestore Credenziali'.

 

Come rimuovere il contrassegno di partizione attiva in sistemi Windows

Se vi siete trovati nella condizione di gestire i dischi e le partizioni in un sistema Windows (XP-->10), avrete sicuramente usato il tool di sistema 'Gestione Disco'.

undefined

In particolare, quando creiamo o modifichiamo partizioni di sistema (quelle dove è presente un sistema operativo), abbiamo la necessità di contrassegnarle come 'attive'.
Questa operazione non è difficile, basta cliccare con il destro sulla partizione e andare su 'Contrassegna come attiva'.

Si nota subito però che non esiste un comando tipo 'rimuovi contrassegno attivo'.

Come fare per rimuovere un contrassegno (active mark in inglese)?

1.
Aprire il prompt dei comandi come amministratore.
(Start>Esegui>cmd su 7 | click destro su logo windows su 8.1/10)

2. Dare il comando

diskpart

3. Si aprirà il tool, eseguire

list disksf

per visualizzare la lista dei dischi,

select disk NUMERO

per aprire un disco (vedi nota in fondo),

list partition

per visualizzare la lista delle partizioni del disco scelto,

select partition NUMERO

per aprire la gestione della partizione scelta

4. Infine eseguire

inactive

per contrassegnarla come 'non attiva'.

Se a questo punto controllate sul tool 'gestione disco' il mark 'attivo' sarà rimosso dagli attributi della partizione.

 

NOTA
Al momento della selezione disco/partizioni potreste essere in difficoltà perché non trovate i nomi delle partizioni.
Per capire su quale partizione eseguire la procedura, controllate il numero disco e il numero partizione (confrontando anche le dimensioni di questi) dal tool 'gestione disco' (i numeri corrispondono anche sul tool da cmd).

Come ripristinare le schede di rete (funzionamento e visualizzazione) in Windows 8 e 10

Risolvere problemi di connessione

Nel caso ci siano problemi con la connessione, con i messaggi di 'connettività limitata' o con il cattivo instradamento di richieste TCP, è possibile fare ricorso ad un ripristino delle funzionalità di rete di Windows.

1

Aprire un prompt dei comandi come amministratore (su Windows 8/10) basta fare click destro sul logo Windows in basso a sinistra per trovarlo.

2

Eseguite uno o più di questi comandi per ripristinare la corrispettiva funzione:

Firewall - ripristina la Advanced Security policy del firewall con quella originale

netsh advfirewall reset 

Winsock - ripristina e pulisce il catalogo Winsock (libreria usata dal protocollo TCP) [richiede riavvio]

netsh winsock reset

BranchCache - ripristina il servizio, ne cancella la cache e resetta le impostazioni alle originali

netsh branchcache reset

IPv4 - resetta i componenti che gestiscono il protocollo TCP/IP

netsh int ip reset

IPv6

netsh int ipv6 reset 

 3

 Nel caso del reset Winsock, dopo il riavvio, digitare

netsh int ip reset c:\resetlog.txt

 

Windows network adapter restorer

Nel caso la scheda di rete non voglia collegarsi ad internet, la prima cosa da fare è controllare se i driver sono correttamente installati.

Che fare quando i driver risultano all'ultima versione (e senza problemi riscontrati da Windows) ma nelle 'impostazioni scheda' (da pannello di controllo>centro connessioni di rete e condivisione) non appaiono schede di rete? 

(a me è successo dopo l'aggiornamento a Windows 10)

undefined

La prima cosa da provare a fare è disinstallare la periferica dal computer, al riavvio il sistema reinstallerà i driver automaticamente (o chiederà la cartella da cui installarli, in questo caso inserite il disco originale del sistema o cercateli su internet da un altro pc).

Nel caso il pannello impostazioni scheda non si sia ripristinato (e conseguentemente impedisca il corretto funzionamento delle connessioni del pc), procedere come di seguito.

LA PROCEDURA E' ABBASTANZA RISCHIOSA, MA SEMBRA UNA DELLE POCHE CHE SIANO IN GRADO DI RIPRISTINARE IL CENTRO CONNESSIONI. PROSEGUIRE A PROPRIO RISCHIO.

1

Aprire Regedit cliccando con il tasto destro sul logo di Windows (in basso a sinistra), andando su esegui e digitando

regedit

2

Dirigersi sul percorso

HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Network\Connections

e aprire quest'ultima cartella cliccandovi una volta sopra

3

Sulla parte destra troverete una chiave chiamata

ClassManagers

4

Cliccatevi con il destro ed eliminatela

5

Riavviate il PC

[NOTA]

NEL CASO LA PROCEDURA NON FUNZIONASSE (O IL SISTEMA NON RIPRISTINASSE AUTOMATICAMENTE LA CHIAVE), ESEGUITE QUESTO FILE PER RIPRISTINARLA MANUALMENTE CON LA VERSIONE CORRETTA E FUNZIONANTE:

1 - Scaricate questo file ed estraete lo .zip  [AUTOFIX]

2 - Click destro sul file .reg all'interno e andate su 'Unione'

3 - Riavviate il pc

 

A questo punto il centro connessioni di rete e condivisione (in particolare le 'impostazioni scheda') dovrebbe aver ricominciato a funzionare e a far dialogare correttamente i driver delle schede con il sistema operativo.

undefined

Non vi resta che connettervi con il vostro metodo preferito.

 

Le scorciatoie (i comandi) da tastiera di Windows 10

E' da poco uscito il nuovo sistema operativo di Microsoft, ed insieme alle molte novità che ha portato, ci sono anche i nuovi comandi rapidi da usare con la tastiera.

Qui di seguito un elenco di quelli principali:

  • Tasto Windows + Tab: attiva il Task View
  • Tasto Windows + A: attiva l’Action Center
  • Tasto Windows + C: Cortana (interrogazione vocale)
  • Tasto Windows + D: mostra Desktop
  • Tasto Windows + E: apre Esplora Risorse
  • Tasto Windows + G: apre la nuova barra di Xbox per scattare screenshot e registrare sessioni di gioco
  • Tasto Windows + H: apre il menù di condivisione
  • Tasto Windows + I: apre le Impostazioni di sistema
  • Tasto Windows +K: abilita la funzione di streaming audio video a dispositivi wireless esterni (Connect)
  • Tasto Windows +L: blocca il sistema
  • Tasto Windows +P: attiva funzione Proiezione schermo (Miracast)
  • Tasto Windows +R: esegue un comando
  • Tasto Windows +S: attiva Cortana
  • Tasto Windows +X: apre menu delle funzioni power user
  • Tasto Windows + su/giù/sinistra/destra: scorre tra le applicazioni
  • Tasto Windows + Crtl + D: crea un nuovo desktop virtuale
  • Tasto Windows + Crtl + F4: chiude un desktop virtuale
  • Tasto Windows + Crtl + destra/sinistra: scorre i desktop virtuali
  • Tasto Windows + Shift + destra/sinistra: sposta le app da un monitor all’altro
  • Tasto Windows + 1, 2, 3..: apre i programmi pinnati sulla barra delle applicazioni (1,2.. è la posizione sulla barra, da sinistra)
  • Tasto Windows + giù: ridimensiona una finestra a schermo intero/riduce a icona una finestra ridimensionata.
  • Tasto Windows + su: ingrandisce una finestra ridimensionata/riapre una finestra ridotta a icona

Icone migliori in Windows 7, 8 e Windows 10

Molte volte vi sarà capitato di voler cambiare icona a una cartella in ambiente Windows.

La scelta di default tuttavia è molte volte scadente, con icone che rimandano agli anni di Windows XP.

C'è tuttavia un piccolo trucco che ci consente rapidamente di esplorare tutte le nuove icone di sistema.

 

undefined

Una volta sulla finestra di selezione icona, modificate (nella barra dell'indirizzo)

SHELL32.dll
 con
  imageres.dll
   oppure
  moricons.dll
   oppure
  powercpl.dll

e date INVIO

undefined

A questo punto comparirà una ben più ampia vista delle icone e potrete scegliere il design più adatto al vostro scopo.

Ecco la lista completa dei percorsi delle icone di Windows:

C:\Windows\System32\shell32.dll
C:\Windows\System32\imageres.dll
C:\Windows\System32\moricons.dll
C:\Windows\System32\powercpl.dll
Home